sabato 2 agosto 2008

Olive infornate

Contrariamente a quanti molti pensano le olive nere non sono una qualità di olive, od una diversa varietà: tutte le olive — giunte al giusto stadio di maturazione — e quindi divenute color verde pallido, pastello, vengono raccolte per farne olio. Ma se si lasciano ancora sull'albero, a seguito di una supermaturazione, diventano tutte nere. Per la verità esistono delle varietà di olive che diventano subito nere, e sono grosse per loro natura, proprio adatte per la mensa.Raccogliere le olive nere; pungerle con una forchetta, e salarle abbondantemente. Esporle quindi al sole, od all'aria, per qualche giorno, avendo però l'avvertenza di riporle in un cesto dal quale possa sgocciolare l'umore che emettono. Cambiare il sale (stavolta metterne meno) ed aspettare ancora qualche giorno finché perdono il loro sapore amaro. A questo punto possono essere consumate col pane, od utilizzate in diversi modi (scuotendo il sale che è rimasto all'esterno, od al limite lavandole se debbono essere aggiunte a pietanze da cuocere). Se si vuole consumarle infornate basterà passarle nel forno non molto caldo per 20 minuti: si raggrinziscono un poco, ma si conservano per moltissimo tempo.

5 commenti:

  1. ma io adoro le olive
    non sapevo che se infornate durano di più!!! c'è sempre qualcosa da imparare qui da te!
    sono venuta a salutarti...finalmente vacanzeeee

    un bacino e buone vacanze!!

    RispondiElimina
  2. Ci regali sempre delle ricettine sfiziose. Un bacio io sono in partenza per l'Austria e tornerò a fine Agosto. Laura

    RispondiElimina
  3. Quando e se vuoi ti passo un premio.
    ciao

    RispondiElimina
  4. Ricordo ancora, quando ero piccola, quando la sera mia madre passava le olive nere in padella con un filo d'olio e poi le mangiavamo con il pane...
    Grazia

    RispondiElimina

Grazie della visita..........^_^